GIORNATE LOGOPEDICHE VASTESI – QUANDO LA PAROLA SI ROMPE “…sulle correlazioni tra linguaggio parlato e scritto.”

L’ambito dello studio del linguaggio ha da sempre interessato più aree di ricerca, ponendo a confronto professionisti che concettualizzano, osservano ed operano sull’argomento con culture, modalità e finalità diverse ma non indipendenti. Lo sviluppo del linguaggio risulta un fenomeno estremamente complesso, che non può essere compreso nella sua interezza se non con un approccio globale, in grado di determinare il “giusto peso” alle componenti intellettiva, affettiva e socio-culturale, che forniscono la spinta propositiva affinché tale abilità innata, ma potenziale, venga ad autodeterminarsi. A sua volta la struttura del linguaggio con le sue diverse componenti, fonologica e morfosintattica, rappresenta un nucleo organizzativo attorno al quale in maniera diversa si modulano e cronologicamente si manifestano le abilità di lettura e scrittura. Il continuum evolutivo tra queste diverse abilità viene a caratterizzare l’area della patologia e il momento riabilitativo.

Questo secondo incontro delle “Giornate Logopediche Vastesi”, desidera offrire a tutti coloro che fanno del linguaggio verbale un punto di interesse, la possibilità di un ampio confronto sui piani teorico-classificativi e sulle possibili risposte riabilitative.