Codice etico L. 231/01

Il codice etico è il documento ufficiale dell’azienda che contiene la dichiarazione dei valori, l’insieme dei diritti, dei doveri e delle responsanilità della Fondazione nei confronti di tutti i “portatori di interesse” (dipendenti, fornitori, utenti).

Esso è parte integrante e sostanziale del modello organizzativo 231 adottato dalla Fondazione P. A. Mileno Onlus, e regola il complesso dei diritti, doveri e responsabilità che la Fondazione assume nei confronti dei propri interlocutori.

Scarica: Codice etico_3.0 marzo 2017 [PDF 922 KiB]

Modello organizzativo, in dettaglio

La Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus dichiara l’intento di garantire, per i propri Servizi, un livello di Qualità adeguato all’uso e alle attese degli Assistiti. Si avvale, a tal fine, di una struttura organizzativa di Qualità che opera, in maniera indipendente, nel contesto di tutte le Funzioni Aziendali, anch’esse impegnate per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

La Fondazione si impegna a mantenere efficiente tale organizzazione dotandola di mezzi adatti e del Personale Qualificato al quale conferisce l’autorità necessaria per realizzare tale attività.

I punti qualificanti sono i seguenti:

  • La Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus ha istituito e mantiene un sistema di Qualità che risponde pienamente ai principi della Qualità, in accordo alle normative di riferimento. Tale Politica costituisce obiettivo primario dell’Ente.
  • L’approccio qualitativo, in termini di competenza e responsabilità, definito nel Sistema di Qualità Aziendale, deve assicurare che in ogni fase del ciclo di vita del Servizio gli aspetti qualitativi siano ottenuti al costo più economico. Il miglioramento continuo della organizzazione aziendale e dei Prodotti/Servizi, deve essere attività primaria del Sistema di Qualità.
  • Le Funzioni Aziendali, tutte, sono responsabili della diffusione e dell’adempimento della Politica della Qualità, i responsabili debbono diffondere e verificare la coerenza a tutti i livelli operativi aziendali.
  • Il Sistema di Qualità è documentato attraverso procedure ed istruzioni che devono appositamente essere definite, emesse, divulgate ed aggiornate e deve esserne accertata la conoscenza e la corretta applicazione.
  • La Fondazione, consapevole del suo ruolo centrale nell’ambito della Sanità in regime di accreditamento attua e mantiene costantemente aggiornato un proprio modello organizzativo (ossia un modello di organizzazione, gestione e controllo) per vigilare costantemente sul rischio di commissione di reati che, in modo più o meno consapevole, il proprio personale (incluso quello in posizione apicale) potrebbe commettere nell’esercizio delle proprie funzioni. Tale modello, che si fonda su un insieme strutturato ed organico di regole, procedure ed attività di controllo integrate ove possibile nel Sistema di Qualità aziendale, deve consentire un costante e tempestivo monitoraggio, definendo un sistema normativo interno idoneo alla prevenzione di tali rischi.
  • La formazione e l’addestramento del Personale sono considerati risorse strategiche dell’Azienda.

Approfondimenti


Modulo di segnalazione all’OdV

… Tutti noi frati, guardiamoci bene che, sotto pretesto di ricompensa, di opera da fare e di aiuto da dare non perdiamo o non deviamo la nostra mente e il cuore dal Signore.
(San Francesco – Regola non Bollata XXII , FF 60.61)

In linea con gli impegni dichiarati e assunti con il Codice Etico nei confronti degli stakeholder, la Fondazione ormai da alcuni anni ha adottato un Modello di organizzazione e di gestione in linea con il  Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231, che ha introdotto un regime di responsabilità amministrativa a carico delle società per alcune tipologie di reati.

Il Modello adottato dalla Fondazione  rappresenta un modo per rendere riconoscibile e trasparente il nostro  modo di operare  verso i nostri Assistiti, i loro familiari, i nostri Partner, i Fornitori  e la collettività tutta.

Il Modello è costituito da un Codice Etico e un Modello Organizzativo composto di una “Parte Generale” e da singole “Parti Speciali” predisposte per le diverse tipologie di Reati e Illeciti da prevenire.

Ogni violazione o sospetto di violazione del Modello 231/01 e/o ogni altra informazione utile per l’attuazione del Modello può essere segnalata all’Organismo di Vigilanza della Fondazione.  Le segnalazioni possono essere inviate via e-mail al seguente indirizzo: odv231@fondazionemileno.it o compilando il modulo sottostante.

Si coglie l’occasione per ricordare che le dichiarazioni false o mendaci e la fornitura di false generalità costituiscono reato punibile ai sensi della Legge.

Segnalazione all'Organismo di Vigilanza
* indica che il campo è obbligatorio