Benvenuti

Logo Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus

Centro di Riabilitazione • Casa di Cura Privata • Centro Fisioterapico • Centro Socio Sanitario Assistenziale

La Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus di Vasto (CH) si propone come struttura sanitaria e socio-sanitaria e offre programmi riabilitativi nelle seguenti aree:

  • Riabilitazione neurologica
  • Riabilitazione ortopedica
  • Riabilitazione respiratoria
  • Riabilitazione psicofisica
  • Riabilitazione psichiatrica

ed opera nelle forme di:

in vari siti di cura e con diverse tipologie riabilitative, tutte accreditate con il SSN (Servizio Sanitario Nazionale) e da questi rimborsate.

Offriamo inoltre un’ampia gamma di servizi diagnostici in regime privatistico con ambulatori specialistici ed esami diagnostici avanzati (ad es. Risonanza magnetica, Radiografia, ecc.).

Per qualunque informazione o approfondimento non esitare a contattare i nostri uffici oppure chiama i seguenti numeri 0873.365966 – 0873.8001 (centralino).


Ultime notizie

Di seguito troverai le ultime notizie sulle diverse attività organizzate dalla Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus. Se vuoi essere continuamente aggiornato puoi visitare anche la nostra pagina Facebook o seguirci su Twitter.

Ciclo di seminari interfacoltà

La Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus di Vasto è lieta di annunciare l’avvio di un ciclo di seminari interdisciplinari interfacoltà, organizzati in collaborazione con l’Università degli Studi di Teramo, per l’acquisizione delle soft skill richieste nel mondo del lavoro.

Il ciclo di seminari, dal titolo “KRAINO: essere voce e non eco – Il pensiero creativo che precede l’innovazione“, si svolgerà presso il Campus Aurelio Saliceti e terminerà nel mese di giugno 2018.

Lunedì 26 marzo 2018, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, è previsto un seminario sul tema “La comunicazione non verbale e la LIS in evoluzione” presso l’Aula 1 della Facoltà di Giurisprudenza.

Condurranno il seminario il dott. Benito Michelizza (medico foniatra della Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus) e il dott. Mauro Chilante (giurista e docente LIS). La giornata sarà moderata dai proff. Alessandra Martelli e Ignazio Castellucci.

Ai frequentanti saranno riconosciuti CFU in base alle regole applicabili in ciascun Corso di Studi previo accertamento al termine di ciascun seminario.

Maggiori informazioni reperibili in locandina (scarica la locandina).

Evento ECM: La complessità ed il controllo della funzione orale

Questo evento ECM, organizzato dalla Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus di Vasto marina e dal Don Orione di Pescara, è dedicato alle sinergie, diagnostico riabilitative, che si possono sviluppare in un’area culturale comune quale quella rappresentata dalle scienze foniatriche e logopediche.

Tale convergenza di interessi è storicamente segnata dalla foniatria tedesca, francese ed italiana che all’inizio del ‘900 hanno sviluppato un processo scientifico comune nei confronti del linguaggio verbale ed in genere della comunicazione. In Italia, nel corso degli anni, le Scuole di Foniatria di Padova, di Milano, di Torino ed infine di Napoli assieme a molti altri “nuclei universitari e non” hanno costruito un agire clinico e riabilitativo che si è andato a connotare di peculiarità nell’ambito della sordità, del linguaggio, della parola e per finire della deglutizione.

Questo patrimonio culturale può essere reso disponibile, confrontato e condiviso in un contesto allargato come quello europeo ed in particolare “latino” ovvero mediterraneo.

L’evento culturale-formativo “Foniatria e Logopedia del Mediterraneo“ che si svolgerà nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 giugno c.a. è strutturato in una giornata di convegno con argomento “Complessità e controllo della funzione orale”, con programma definito, indipendente e con propri crediti ECM.

La seconda giornata è caratterizzata da due workshop, anch’essi indipendenti, che si svolgeranno in contemporanea nella mattinata di domenica 17 giugno.

I due workshop tratteranno due argomenti:

  • “La voce parlata e cantata”
  • “Udito, linguaggio e DSA”

Le iscrizioni alla giornata convegnistica del 16 giugno sono indipendenti e garantiranno propri ECM. Le iscrizioni, obbligatoriamente solo ad uno dei due workshop (si svolgono in contemporanea), sono indipendenti e in corso di accreditamento ECM.

Per gli utenti che si iscrivono alla giornata convegnistica “Complessità e controllo della funzione orale” e che parteciperanno ad uno dei due workshop sarà applicata una tariffa agevolata (in corso di definizione).

Per informazioni ed iscrizioni: www.formazionesif.it

Risultati dello screening audio-vestibolare su soggetti interessati da DSA

La Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus di Vasto (CH), in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino – Scuola di Medicina – Dipartimento di Scienze chirurgiche, ha reso noti i risultati di uno screening audio-vestibolare per soggetti interessati da DSA condotto nel 2017.

Lo studio si è svolto congiuntamente presso la sede centrale di Vasto marina e l’Università degli Studi di Torino ed ha avuto lo scopo di valutare ed allenare in modo specifico soggetti con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA) frequentanti la scuola primaria e secondaria di primo grado.

Sono stati dunque testati ed allenati in modo specifico i sistemi uditivo e vestibolare (in relazione al sistema visivo), per verificare se una diagnosi funzionale specifica coniugata con un allenamento mirato di tali sistemi, possa avere un effetto positivo nell’ambito delle difficoltà di lettura, scrittura e calcolo.

Con questo studio pilota ci si è dunque posti come obbiettivo comprendere come costruire un protocollo di valutazione dei vari sistemi percettivi tramite l’esecuzione di esami (strumentali e non) che garantiscano un’analisi funzionale più dettagliata, nonché di capire se strategie di allenamento percettivo mirato possano favorire un miglior processamento e quindi un miglioramento della sintomatologia rispetto alle capacità di lettura e di attenzione.

Dai risultati ottenuti si può innanzitutto evincere che l’allenamento percettivo mirato ha indubbiamente avuto un effetto benefico su tutto il campione di soggetti testati per ciò che riguarda le abilità attentive. Esse rientrano nel bagaglio delle competenze trasversali a quelle relative alla lettura e sono da considerarsi presupposto indispensabile per qualsiasi processo di apprendimento.

Sono inoltre migliorate le abilità di processamento temporale dei suoni. Il risvolto di tale miglioramento è riscontrabile anche nell’incremento dell’intelligibilità rilevato mediante audiometria vocale con rumore di competizione, a conferma del fatto che sono migliorati i processi discriminativi fra «figura e sfondo».

Per quanto riguarda invece il quadro motorio/vestibolare, mentre la valutazione psicomotoria ha fornito dati interessanti relativi alle competenze prassiche ed alla coordinazione dei movimenti, i dati derivanti dalle valutazioni vestibolometriche non sembrano essere stati sufficientemente sensibili al fine di garantire risultati significativi.

Questo tipo di approccio, in considerazione del breve lasso di tempo entro cui si sono ottenuti tali risultati, sembra essere decisamente interessante da perseguire e pertanto meritevole di essere approfondito aumentando sia la numerosità campionaria che il periodo di training.

Per approfondimenti scarica e consulta il poster scientifico in formato PDF cliccando qui.

Piattaforma Dyslexia: nuovo report sul rischio di dislessia e DSA

A partire dall’anno scolastico 2017/2018 la piattaforma Dyslexia, dedicata alla valutazione preventiva del rischio DSA (Classificazione secondo ICD-10: F81.0; F81.1; F81.2) e delle DA (Difficoltà di Apprendimento, secondo ICD-10: F81.3) nei bambini in età scolare, si arricchisce di una nuova importante funzione utile per la valutazione del profilo funzionale dell’alunno.

Il sistema produce un report in cui viene evidenziato, per ogni alunno, sia il grado di rischio di DSA o DA che il punteggio espresso nella scala 0-100,  che indica la performance registrata in ciascuna delle cinque aree di indagine (cognitiva, comportamentale, linguistica, curricolare e visuo-spaziale). A punteggi maggiori corrispondono indici di performance migliori.

La nuova funzione ha il pregio, infatti, di differenziare, con valore probabilistico, due profili prestazionali per alunno interessato: il profilo del Disturbo Specifico (DSA) e quello delle Difficoltà di Apprendimento scolastiche (DA).

Questa importante informazione va ad arricchire il quadro informativo sulle caratteristiche funzionali del bambino aiutando l’insegnante ad individuare, con maggiore chiarezza, l’area maggiormente a rischio che concorre a costruire il punteggio complessivo instradandolo quindi verso tecniche di supporto più coerenti.

Ricordiamo che il sistema Dyslexia, attivo dall’anno scolastico 2009/2010, è completamente gratuito e finora ha raccolto ed analizzato oltre 33.000 checklist, supportando in modo semplice ed efficace le scuole italiane nell’individuazione precoce del rischio di dislessia e DSA dei propri alunni.

Per adesioni e maggiori informazioni: http://dislessia.fondazionemileno.it