Modalità di accesso

Casa di Cura Privata “san francesco”

L’accesso presso la Casa di Cura privata “San Francesco” ad indirizzo riabilitativo è finalizzato a pazienti provenienti da UU.OO. ospedaliere per acuti, salvo casi particolari per i quali è previsto l’accesso su richiesta del Medico di medicina generale o del Pediatra di libera scelta.

La richiesta deve essere presentata al SAU (Servizio Accettazione Unificato) al piano terra della sede centrale.

L’accettazione della proposta di ricovero è subordinata ad una procedura di verifica dell’appropriatezza e della disponibilità del posto letto.

Centro di Riabilitazione “san francesco”

Per la richiesta di accesso alle prestazioni rivolgersi al medico di medicina generale, o al pediatra di libera scelta dell’assistito, o al responsabile del reparto ospedaliero in cui è ricoverato il paziente.

Per i pazienti della regione Abruzzo

L’autorizzazione all’accesso alle prestazioni residenziali, semiresidenziali, ambulatoriali e domiciliari è di competenza esclusiva delle Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM).

Per i pazienti di altre Regioni

Le modalità di accesso alle prestazioni variano in base alle norme regionali in essere: in alcune Regioni è necessario munirsi di apposita autorizzazione preventiva all’accesso, in altre Regioni è sufficiente la semplice richiesta sul ricettario unico del SSN.

La richiesta deve essere presentata al SAU (Servizio Accettazione Unificato) al piano terra della sede centrale per le degenze e presso i rispettivi siti di cura per le altre tipologie assistenziali.

L’accettazione al Centro di Riabilitazione prevede una procedura di verifica di congruità della richiesta e di disponibilità del posto nel sito assegnato, ferma restando la durata di validità dell’autorizzazione all’accesso fissata per Legge a 15 giorni.

Centro socio sanitario assistenziale

Eroga servizi socio-sanitari-assistenziali di tipo residenziale, con specifica attenzione alla persona. Garantisce all’ospite, attraverso la disponibilità di ambienti decorosi e riservati, la personalizzazione degli interventi istituzionali, rapporti comportamentali di tutti gli operatori, il rispetto al più alto livello della dignità e della libertà personale, nonché della riservatezza, della individualità e delle confessioni religiose.

La struttura dispone di piscina per attività natatorie articolata in due vasche cui si aggiunge una terza vasca a percorso “vascolare” con idromassaggio.

E’ prevista l’assunzione da parte dell’utente delle spese.

Centro di Riabilitazione Psichiatrica

Per l’accesso alle strutture residenziali psichiatriche si deve rispettare la seguente procedura:

  • formulazione della richiesta su ricettario unico del SSN, dal Medico di Medicina Generale o dal Medico Specialista Ospedaliero o convenzionato, completa di diagnosi, indicazione terapeutica, data, timbro e firma del prescrittore;
  • presentazione della richiesta al PUA (Punto Unico di Accesso) competente territorialmente per residenza del paziente, il quale rilascia una ricevuta della richiesta con la data di presentazione;

L’autorizzazione viene rilasciata dal Dipartimento di Salute Mentale competente, riportante la tipologia di struttura residenziale per cui si autorizza l’accesso.