Privacy Policy

Dal 25 maggio 2018 in tutta Europa è in vigore un nuovo Regolamento per la tutela dei dati personali (Reg. UE 2016/679), Regolamento che ha rafforzato e unificato in tutta l’Unione Europea le misure nazionali di protezione della riservatezza dei dati personali, anche detta “privacy”.

Questa normativa vede il diritto alla privacy come un vero e proprio diritto inviolabile di ogni persona, diritto che non si limita alla tutela della riservatezza e protezione dei dati ma implica il rispetto delle libertà fondamentali (quali la libertà religiosa, di credo politico, ecc.) e della dignità.

La Fondazione, quale Ente che offre Servizi socio-sanitari ai suoi Assistiti, è da sempre attenta alla tutela della privacy e ancor di più oggi che l’entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo impone un cambiamento di mentalità.

La Tutela della Privacy alla Fondazione non è mai stata solo un oneroso adempimento burocratico quanto piuttosto la garanzia, per i nostri Assistiti, di una riservatezza attenta e concreta per un Servizio “a misura di Assistito”.

Queste informazioni vogliono spiegare in modo semplice perché abbiamo bisogno di acquisire alcuni dati personali, come intendiamo proteggerli, come esercitare da parte degli Assistiti i diritti stabiliti dal Regolamento Europeo e a chi rivolgersi in tali casi.

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito web dell’Autorità Garante per la Privacy http://www.garanteprivacy.it/ e sul sito web aziendale http://www.fondazionemileno.it.

Il Regolamento interno sulla Privacy può essere richiesto in visione presso il Servizio Accettazione (SAU).

Le verrà quindi richiesto, se d’accordo, di sottoscrivere il Consenso solo dopo aver letto e compreso quanto indicato in questo opuscolo: se qualcosa non le è chiaro non esiti a chiedere al personale che glielo ha consegnato.

QUALI DATI TRATTIAMO E PER QUANTO TEMPO

La Fondazione, in quanto Titolare del trattamento dei dati, acquisisce e tratta per tutti i suoi Assistiti i dati anagrafici e di contatto, se necessario i dati anagrafici e di contatto dei familiari, i dati relativi allo stato di salute, se richiesto dalle Autorità i dati giudiziari e, se richiesto in base al regime delle prestazioni erogate, i dati economici.

Il trattamento dei dati avviene utilizzando supporti elettronici e cartacei, conservando i dati per tutta la durata delle prestazioni e successivamente secondo quanto richiesto dalla Legge.

I Responsabili del Trattamento sono i Dirigenti responsabili delle Unità Operative all’interno delle quali sono trattati i dati.

La Fondazione ha provveduto ad autorizzare specificatamente le varie figure che prendono in cura l’Assistito (Medici, terapisti, capo sala e infermieri, Operatori socio-sanitari) ciascuno esclusivamente per i dati di interesse del proprio ambito professionale.

PERCHÉ

I dati acquisiti e trattati sono solo e soltanto quelli strettamente necessari a:

  • tutelare la salute e l’incolumità fisica, con finalità diagnostiche e/o terapeutiche
  • garantire un regime alimentare consono al suo stato di salute e alle sue preferenze
  • svolgere adempimenti amministrativi e contabili
  • svolgere adempimenti di obblighi di legge e contrattuali (es. assicurazioni sanitarie).

A CHI POSSONO ESSERE COMUNICATI

I dati degli Assistiti possono essere comunicati:

  • ad Aziende sanitarie / Ospedali per finalità di ricovero ospedaliero, di tutela della salute ovvero per finalità amministrativo-contabili
  • a terze parti (Fornitori di prestazioni o servizi sanitari) per finalità assistenziali, di diagnostica e terapeutiche per quanto strettamente indispensabile e con analogo vincolo di assoluta riservatezza
  • alle Compagnie assicurative ed Enti previdenziali
  • ad Associazioni di volontariato e soggetti pubblici e privati che erogano servizi socio-assistenziali per quanto strettamente indispensabile e con analogo vincolo di assoluta riservatezza
  • alle Autorità nei casi espressamente previsti dalla legge
  • in esecuzione degli obblighi di legge o contrattuali di suo interesse
  • se trattasi di Referti solo a terzi se espressamente delegati e in busta chiusa.

Le informazioni sullo stato di salute possono essere comunicate – quando espressamente autorizzato – ai Familiari indicati. Si potrà noltre richiedere che NON venga fornita alcuna informazione su reparto/stanza/letto di degenza.

I SUOI DATI NON POSSONO ESSERE DIFFUSI AD ALTRI

I suoi dati saranno portati a conoscenza dei soli soggetti autorizzati, raccolti e trattati in modo lecito e per il tempo necessario, con strumenti sia cartacei che automatizzati, nel rispetto della legge.

QUALI DIRITTI LE SONO RICONOSCIUTI

La Fondazione, in quanto Titolare del trattamento dei suoi dati, garantisce:

  • diritto alla trasparenza del trattamento, mediante la presente Informativa e con la pubblicazione del Regolamento interno sul nostro sito web
  • diritto di accesso, rettifica, cancellazione (oblio) o trasformazione in forma anonima – se lecito – dei suoi dati
  • diritto di opposizione al trattamento, non sottoscrivendo il Consenso informato o revocandolo– in tali casi non potrà usufruire dei Servizi della Fondazione
  • diritto di limitazione al trattamento ; in tali casi potrebbe ricorrere l’esigenza di sospendere i Servizi della Fondazione finché permane la limitazione
  • diritto alla portabilità dei dati, al fine di ricevere con un formato strutturato tutti i dati personali detenuti dalla Fondazione.

Per esercitare tali diritti e per ogni informazione utile in questo ambito può rivolgersi al Referente per la Data Privacy (RDP) contattandolo via mail all’indirizzo rdp@fondazionemileno.org con lettera da indirizzare all’attenzione dell’Ufficio RDP c/o Fondazione Padre Alberto Mileno Onlus – Viale Dalmazia 116 – 66054 Vasto marina CH

Benvenuto in Fondazione!

La Direzione
Padre Franco Berti